A Villa Badoglio l'evento conclusivo del corso provinciale "Mi Formo!": ottima partecipazione e contenuti di valore per i giovani amministratori astigiani

Published on 15 October 2021 • Amm.ne Provinciale

Mercoledì 13 ottobre 2021, negli eleganti locali di Villa Badoglio (dimora storica di proprietà dell'ente provinciale astigiano), si è tenuto l’evento conclusivo del corso di formazione “Mi formo!”, riservato ai giovani amministratori (under 35) o di prima nomina.

Il progetto è stato realizzato dall’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia di Asti in collaborazione con A.N.C.I. Piemonte.

Presenti all'incontro la quasi totalità degli iscritti: dodici sindaci, numerosi vicesindaci, assessori e consiglieri della Provincia di Asti che hanno rappresentato 30 Comuni, per un totale di 31 amministratori, sempre partecipi durante i vari incontri.

Ad accoglierli il presidente della Provincia di Asti, Paolo Lanfranco, e il vicepresidente Marco Lovisolo.

L’evento finale, previsto nelle attività progettuali e voluto dal presidente Lanfranco, è stato l’occasione per effettuare la consegna degli attestati di partecipazione agli iscritti, ripercorrere le tappe del progetto e festeggiare con i presenti la conclusione delle attività.

"Già lo scorso anno - precisa Lanfrancoavremmo voluto organizzare un momento conclusivo del precedente progetto “Decido io”. Purtroppo, causa pandemia, è stato realizzato esclusivamente da remoto. Sono stati due anni di lavoro con giovani e validi amministratori, senza distinzioni di appartenenza politica: tutti amici, in un gruppo che ha saputo alternare momenti dedicati alla formazione a quelli di convivialità. Ci tengo a ricordare che il valore aggiunto di questo progetto e che “insieme di può”; per costruire un territorio migliore, coeso, con amministratori formati che svolgono con passione ed impegno il ruolo politico".

"Sono stati affrontati svariati argomenti, anche molto impegnativi – sottolinea Il vicepresidente Lovisolo - Ne cito alcuni: finanza locale, federalismo fiscale, patto di stabilità, ruolo, funzioni, servizio ed etica dell’amministratore locale, lavori pubblici negli enti locali, reati ambientali, ecc... La lista sarebbe troppo lunga e non voglio annoiare nessuno: quel che è certo è che si è trattato di un corso completo ed adatto a rispondere alle esigenze dei partecipanti".


Il corso in cifre

Oltre 10 lezioni da remoto, 13 lezioni in presenza e due residenziali che si sono svolti, il primo anno, a Nizza Monferrato nei mesi antecedenti la pandemia, ed a Roccaverano, a giugno di quest’anno.


Dopo i saluti istituzionali del presidente Lanfranco, i corsisti sono stati premiati sia dal presidente che dal vicepresidente della Provincia di Asti.

È stato rivolto un particolare ringraziamento ai docenti del corso oltre, naturalmente, agli interventi formativi del direttore dell’A.T.L. – Langhe, Monferrato e RoeroMauro Carbone.

A presentare la serata il tenore Enrico Iviglia, molto vicino all’ente Provincia nei vari progetti istituzionali, che ha intrattenuto gli ospiti con arie del repertorio di Rossini ("Mamma" e altri brani) insieme al giovane cantautore emergente Alessandro De Muro, vincitore del progetto provinciale “Scouting”, che ha ricevuto un premio dalla Provincia di Asti lo scorso settembre.