Regione Piemonte

Stannah e Asti per creare un ponte tra giovani e anziani

Published on 23 November 2017 • Cultura

Presentazione del concorso scolastico “Il Futuro inizia ieri” presso la sala consiliare del Palazzo della Provincia di Asti in piazza Alfieri

Mercoledì 29 novembre ore 10.00

Intervengono:

Marco Gabusi, presidente della provincia di Asti

Giovanni Messina, amministratore delegato di Stannah Montascale

Pier Giorgio Bricchi, Presidente f.f. dell’Utea

Marco Benadì, autore del libro “Su e giù per la vita”

Modera Gianfranco Parenti

Stannah presenta “Il futuro inizia ieri”, il concorso rivolto alle scuole medie inferiori e superiori che crea un ponte intergenerazionale tra i giovani e gli anziani. Stannah, nota per essere l’azienda leader di mercato nell’installazione di montascale in Italia, da un anno a questa parte è anche un incubatore di storie scritte, fotografiche e video. Ha raccontato uomini e donne straordinariamente ordinari attraverso un libro (“Su e giù per la vita”, di Marco David Benadì) e sul suo blog, Stannahracconta.

Per l’anno scolastico 2017-18 Stannah ha lanciato una sfida a tutti gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori italiane: trasformarsi in scrittori, fotografi, giornalisti o videomaker e raccontare la storia di una persona anziana nel modo più creativo e originale possibile. Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 25 maggio 2018 e i migliori quattro saranno premiati con un premio di mille euro. Inoltre la prima scuola classificata potrà ricevere, se non è già attrezzata (nel qual caso il premio scalerà a quella successiva fino a trovarne una che ne abbia necessità), un impianto Stannah che andrà ad abbattere le barriere architettoniche.

La provincia di Asti ha risposto con entusiasmo al progetto e sono già 30 le scuole medie superiori che parteciperanno al concorso. In particolare il LICEO SCIENTIFICO G.GALILEI DI NIZZA MONFERRATO, L’IST.SUPERIORE PIETRO ADRIANO DI CASTELNUOVO DON BOSCO E LA SCUOLA SECONDARIA DI MONTAFIA saranno presenti il giorno 29 novembre presso la sala consiliare della Provincia, con una rappresentanza di studenti e professori.

“Molti ragazzi delle scuole medie e superiori italiane sono già al lavoro, attratti dall’occasione di raccontare gli anziani del proprio territorio, a partire dai centenari – ha commentato l’amministratore delegato di Stannah, Giovanni Messina - Sappiamo che stanno lavorando sui temi storici, ma anche - e forse in modo privilegiato - sui temi emotivi come l’innamoramento, la socialità, le prime feste. Un’altra dimensione che sta emergendo prepotentemente è quella dell’utilizzo del dialetto in casa, nell’educazione, nella vita quotidiana. Stannah, che da oltre vent’anni si dedica al mondo degli anziani, è molto fiera di portare la sua esperienza di ascolto e professionalità anche al servizio della cultura, della scuola e dell’educazione dei giovani”.

Stannahracconta

Il progetto Stannahracconta nasce da un’intuizione di Giovanni Messina, amministratore delegato di Stannah Montascale. L’intuizione è legata al lavoro che Stannah compie tutti i giorni sul territorio italiano. Un lavoro che significa ascoltare, affiancare e supportare migliaia di famiglie nel percorso per rendere agibile la propria casa anche quando l’età, o altre condizioni, non consentono più una mobilità totale. Da qui l’intuizione: perché non raccontare a tutti le vite straordinariamente ordinarie che Stannah, nel suo lavoro, ha la fortuna di incontrare tutti i giorni? Perché non raccogliere alcune di queste testimonianze e fissarle su carta attraverso parole, immagini, video? Così è nato il libro, “Su e giù per la vita”, di Marco David Benadì pubblicato da Baldini e Castoldi e il blog Stannahracconta, che ogni due settimane porta online una nuova storia. Tra libro e blog, ormai, Stannah ha già intervistato, fotografato e ripreso ventuno dei suoi clienti e molte altre storie sono pronte per essere ascoltate.

Il futuro inizia ieri

Il Futuro inizia ieri è un concorso rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori ed è la prosecuzione naturale del progetto Stannahracconta. L’ambizione di Stannah, forte del successo di Stannahracconta, è di parlare con i ragazzi per stimolare un dialogo tra la generazione più giovane e quella più anziana. I giovani studenti dovranno trasformarsi in scrittori, fotografi, giornalisti o videomaker e raccontare la storia di una persona anziana nel modo più creativo e originale possibile. Il concorso è già in corso e gli elaborati dovranno essere spediti entro il 25 maggio 2018 a dracma@dracmasrl.it. Entro il 15 giugno la giuria redigerà l’apposito verbale dal quale risulteranno i vincitori