Regione Piemonte

Turismo scolastico: il campeggio di Roccaverano accoglie le scolaresche

Published on 10 May 2019 • Comunicati stampa

Una proposta didattica/educativa rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, in alternativa alle solite gite scolastiche: è questa l’offerta di turismo scolastico che la Provincia di Asti e l’Associazione “Informalmente” di Asti hanno voluto rivolgere direttamente alle insegnanti e che verranno svolte al Campeggio di Roccaverano.

Il “pacchetto” turistico comprende laboratori, escursioni, attività come ad esempio la caccia al tesoro nel Parco Quarelli di Roccaverano, la scoperta della torre di Vengore, il ricevimento alla corte dei nobili nella Torre di Roccaverano, l’orienteering nei boschi con percorso a tappe, la preparazione di biscotti o della famosa “Robiola”, noto e tipico formaggio della nostra Langa astigiana.

L’iniziativa si è avviata giovedì 2 maggio u.s. con la scuola primaria “S.Ermete” dell’ l’Istituto Comprensivo di Vado Ligure con 37 studenti accompagnati dai loro insegnanti: giro turistico con il gestore del Campeggio di Roccaverano Loredana Esposito con sopralluogo alla fattoria di Traversa Wilma. Gli allievi hanno seguito la lavorazione del formaggi, foraggiato le mucche nella stalla, coccolato i conigli, accarezzato le capre, gli asini e rincorso le galline. Le attività sono proseguite al pomeriggio con un orienteering nel bosco adiacente il Campeggio, condotto dagli animatori presenti durante la stagione estiva.

“L’intento è quello di far conoscere il nostro territorio e le bellezze del paesaggio invidiato soprattutto dagli stranieri – sottolinea il Presidente della Provincia Marco Gabusi – una proposta innovativa che già trova molte adesioni nel corrente mese di maggio”.

Si rende noto alle insegnanti che potranno partecipare alla giornata gratuita - a loro dedicata di promozione delle proposte didattiche/educative - organizzata per sabato 18 maggio p.v. dalle ore 15 alle ore 18 direttamente a Roccaverano.

Per info inviare una mail a turismo.scolatico@provincia.asti.it oppure telefonare allo 0141.433572 Paola Caldera/Salvatore Bramato.

Comunicato stampa n. 33 del 6/5/2019