Regione Piemonte

Astigov conquista l'Astigiano: già 3000 attivazioni per il portale della Provincia di Asti

Pubblicato il 23 novembre 2018 • Comunicati stampa

E’ tempo di primi bilanci per il progetto Astigov, sistema di comunicazione multicanale ideato e progettato dalla Provincia di Asti, realizzato su piattaforma Municipium dal Gruppo Maggioli, con il contributo della Fondazione CR Asti.

La piattaforma presentata ufficialmente il 12 ottobre 2018 nella Sala Giunta del Palazzo della Provincia è ormai prossima a tagliare il primo significativo traguardo: sono circa 3000 tra cittadini e turisti che hanno installato sui propri dispositivi (smartphone e tablet) Municipium, app globale di enti locali con più di 300 adesioni in tutta Italia, scaricabile gratuitamente dagli store di Android e iOS.

Nell’app sono presenti i 64 comuni (oltre alla Provincia di Asti) che hanno già aderito al progetto.

Entusiasta il Consigliere Provinciale Marco Lovisolo, con delega ai Centro Servizi territoriale: “Il “segreto” che ha consentito ad Astigov di entrare così rapidamente nelle case, e nelle tasche, di tanti utilizzatori risiede nella solidità dell’infrastruttura e per le caratteristiche di accessibilità, usabilità e compatibilità richieste ai siti della Pubblica Amministrazione” – commenta il Consigliere.

La facilità d’utilizzo della piattaforma ha agevolato la rapida affermazione di Astigov quale modello di comunicazione preferenziale per le attività istituzionali e di promozione del territorio.

La necessità di rendere fruibili i dati caricati sui siti comunali anche in “movimento” ha portato poi automaticamente alla seconda fase, l’approdo dei comuni sull’app Municipium.

Grazie all’applicazione, selezionato il comune d’interesse, è possibile consultare: news ed eventi, geolocalizzati e organizzati (in tempo reale dal sito web), ricevere notifiche “push” con avvisi importanti o emergenze, consultare le mappe interattive per scoprire i servizi e i punti d’interesse del territorio potendo attingere da una banca dati mantenuta costantemente aggiornata e che già oggi conta circa 5000 punti georeferenziati (con descrizioni in lingua italiana e inglese) relativi al patrimonio storico, culturale, naturalistico ed enogastronomico dell’Astigiano nonché le principali attività commerciali e ricettive presenti sul territorio.

In più con Municipium il cittadino può inviare segnalazioni su disservizi o problematiche (buche, servizio d’illuminazione stradale interrotto, marciapiedi danneggiati ecc.), conoscere i giorni della raccolta rifiuti, accedere immediatamente alle informazioni utili del Comune e pagare le multe comminate dalla Polizia Locale per le violazioni al Codice della Strada (servizio sperimentale attivo solo per la Provincia di Asti).

Il terzo e fondamentale passaggio è stato quello di raccogliere in un contenitore unico tutte le attività prodotte dagli enti amministrativi aderenti al progetto.

E’ stato quindi lanciato online il portale Astigov.it (www.astigov.it), ancora in fase di sviluppo, dove chiunque, in pochi e semplici passaggi, può conoscere dai Comuni: le comunicazioni e gli avvisi, la documentazione amministrativa e i bandi emessi, l’agenda completa e aggiornata degli eventi e le sagre, che in ogni periodo dell’anno accompagnano la riscoperta delle tradizioni e dei sapori tipici dei nostri territori, un’unica mappa interattiva che raccoglie tutti i punti d’interesse.

Questo si traduce in un evidente risparmio di tempo per l’utente, non più costretto a navigare tra le varie sezioni dei singoli siti alla ricerca dell'informazione richiesta, e rappresenta una vetrina ideale per i comuni “minori” nel comunicare con efficacia le proprie attività ed aumentare la visibilità in ottica di ricettività turistica.

Così strutturata la piattaforma Astigov rappresenta un unicum nel panorama nazionale e un case history di riferimento per un’amministrazione più smart anche nelle altre province piemontesi
_________________________________________________________________

Astigov in cifre: Nizza protagonista ma le sorprese giungono da Ferrere, Albugnano, Revigliasco e Agliano

Analizzando nel dettaglio i dati disponibili per il progetto Astigov si trovano alcune conferme ma anche diverse sorprese.

Tra le conferme troviamo Nizza Monferrato che con quasi 1000 dispositivi è il comune di Astigov con il più alto numero di app attive, ossia scaricate e utilizzate su smartphone e tablet, e Valfenera, che a fronte di una popolazione di 2464 abitanti vanta oltre 210 dispositivi in uso.

Straordinario è il riscontro di Municipium a Ferrere, che viaggia ormai prossimo alle 300 attivazioni su una popolazione complessiva di poco superiore ai 1500 abitanti.

Interessanti anche i dati di Albugnano, con circa 100 dispositivi attivati su una popolazione di appena 508 abitanti, Revigliasco d’Asti, con oltre 70 dispositivi e un numero di abitanti pari a 783 unità e Agliano Terme, ormai prossima alle 150 attivazioni (i dati sulla popolazione, aggiornati al 1 gennaio 2018, sono forniti dall’Istat).

Astigov è una realtà ormai consolidata anche in due dei più importanti centri del Nord Astigiano, Villafranca e Villanova d’Asti, con un numero di attivazioni ormai a tre cifre.

Il Presidente della Provincia di Asti e sindaco di Canelli, Marco Gabusi, commenta soddisfatto: “Astigov rappresentava una sfida per il nostro territorio e alla lettura dei dati preliminari possiamo affermare che il primo traguardo è stato ampiamente raggiunto. Ora le amministrazioni comunali hanno un mezzo facile, sicuro e moderno per comunicare con i propri cittadini e i turisti: le quasi 3000 attivazioni dell’app mobile, nel giro di poco più di un mese, dimostrano senza ulteriore necessità di commento l’entusiasmo con cui è stato accolto. Servizi e promozione del territorio sono i pilastri su cui poggia l’architrave dell’intero portale Astigov; la prossima sfida è quella di intensificare la sinergia con enti ed istituzioni del territorio per affermare la presenza di Astigov quale “must have” per chiunque risieda tra le nostre splendide colline. Il comune di Canelli farà la sua parte: è mia ferma intenzione promuovere l’utilizzo dell’app quale forma di comunicazione prioritaria ed esempio per i colleghi sindaci che condividono le potenzialità di questo progetto”.

Per gli amanti delle statistiche, il comune con il più alto numeri di punti d’interesse su mappa è Nizza Monferrato (oltre 350), seguito a breve distanza da Canelli (circa 300).

La mappa dell’ente Provincia di Asti è quella più ricca di contenuti con oltre 900 punti georeferenziati.

Comunicato stampa n. 61 del 23 novembre 2018