Candidature per la designazione nel Consiglio di Indirizzo Fondazione Cassa di Risparmio di Asti

Published on 11 February 2020 • Comunicati stampa , Economia

La Provincia di Asti deve proporre due terne di nominativi ai fini della nomina, da parte del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti in carica, di due componenti del Consiglio d’Indirizzo.

Il termine entro cui devono pervenire le candidature è fissato per le ore 12 di mercoledì 26 febbraio 2020.

Lo Statuto della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti stabilisce che il Consiglio di Indirizzo della stessa si compone, tra altri, di “due membri scelti all’interno di due terne di nominativi proposte dalla Provincia di Asti e rappresentanti i Comuni aderenti al Consorzio C.I.S.A. e al Consorzio CO.GE.SA., compresi i Comuni della provincia di Asti appartenenti alle aree identificate e non facenti parte dei suddetti consorzi, escluso il Comune capoluogo. I soggetti designati dovranno avere competenze specifiche in uno dei settori rilevanti della Fondazione”.

Quindi possono presentare la propria candidatura i cittadini residenti nei Comuni sotto elencati:

Comuni aderenti al Consorzio C.I.S.A Asti Sud:

Agliano Terme - Belveglio - Bruno - Bubbio - Calamandrana - Canelli - Calosso - Cassinasco - Castagnole delle Lanze - Castel Boglione - Castelletto Molina - Castelnuovo Belbo - Castelnuovo Calcea - Castel Rocchero - Cessole - Coazzolo - Cortiglione - Costigliole d'Asti - Fontanile - Incisa Scapaccino - Loazzolo - Moasca - Mombaruzzo - Mombercelli - Monastero Bormida - Montabone - Montaldo Scarampi - Montegrosso d'Asti - Nizza Monferrato - Olmo Gentile - Quaranti - Roccaverano - Rocchetta Palafea - San Marzano Oliveto - Serole - Sessame - Vaglio Serra - Vesime - Vigliano d'Asti - Vinchio.

Comuni appartenenti all’area identificata e non facente parte del Consorzio C.I.S.A. Asti Sud: Maranzana – Mombaldone - San Giorgio Scarampi.

Comuni aderenti al Consorzio CO.GE.SA.:

Antignano - Aramengo – Azzano – Baldichieri – Calliano – Camerano Casasco – Cantarana – Capriglio – Casorzo – Castagnole Monferrato – Castell’Alfero – Castellero – Castello D’Annone – Cellarengo – Celle Enomondo – Cerro Tanaro – Chiusano – Cinaglio – Cisterna – Cocconato – Corsione – Cortandone – Cortanze – Cortazzone – Cossombrato – Cunico – Dusino San Michele– Ferrere – Frinco – Grana – Grazzano Badoglio – Isola D’asti – Maretto – Monale – Mongardino – Montafia – Montechiaro D’Asti – Montemagno – Montiglio – Moransengo – Penango – Piea – Piovà Massaia – Portacomaro – Refrancore - Revigliasco – Roatto – Robella – Rocca D’Arazzo – Rocchetta Tanaro – San Damiano d’Asti – San Martino Alfieri – San Paolo Solbrito - Scurzolengo – Settime – Soglio - Tigliole – Tonco – Tonengo – Viale – Valfenera – Viarigi – Villafranca – Villanova – Villa San Secondo.

Comuni appartenenti all’ area identificata e non facente parte del Consorzio COGESA:

Albugnano - Berzano San Pietro – Buttigliera - Castelnuovo Don Bosco - Cerreto d’Asti – Moncalvo - Moncucco Torinese – Passerano Marmorito - Pino d’Asti.

I candidati devono essere in possesso di adeguate conoscenze specialistiche in materie inerenti i settori di intervento o funzionali all’attività della Fondazione o devono aver maturato una concreta esperienza operativa nell’ambito della libera professione o in campo imprenditoriale o accademico ovvero devono aver espletato funzioni direttive o di amministrazione presso enti pubblici o privati.

Le designazioni delle due terne di nominativi verranno effettuate dal Presidente della Provincia.

La successiva nomina è di competenza del Consiglio di Indirizzo della Fondazione in carica.

La trasmissione della proposta di candidatura potrà avvenire in una delle seguenti forme:

a mezzo raccomandata A.R: la proposta, sottoscritta dal candidato, deve essere indirizzata alla Provincia di Asti, Ufficio Organi Istituzionali, P.zza Alfieri, 33, 14100 ASTI. Alla proposta deve essere allegata una copia fotostatica del documento di identità del candidato in corso di validità;

presentata di persona presso l’Ufficio Organi Istituzionali della Provincia di Asti; in tale caso la firma del candidato sulla domanda dovrà essere apposta all’atto della sua presentazione, in presenza del dipendente addetto al ritiro della medesima. In caso di inoltro tramite terzi alla proposta deve essere allegata una copia fotostatica del documento di identità del candidato in corso di validità;

tramite posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo provincia.asti@cert.provincia.asti.it , sottoscritta mediante firma digitale oppure sottoscritta con firma autografa e corredata di copia fotocopia del documento di identità in corso di validità del candidato. La data di spedizione per via telematica è stabilita e comprovata dalla data e dall’orario di ricezione rilevati dalla casella di posta elettronica certificata (PEC) della Provincia.

Alla proposta di candidatura va allegato il proprio curriculum vitae dal quale risulti il possesso dei requisiti previsti dal presente avviso pubblico e dallo Statuto ed ogni altro elemento utile in relazione all’incarico da ricoprire.

Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Organi Istituzionali (telefono 0141 433266).

Il modello della domanda  per la presentazione della candidatura (sotto riportato) può essere ritirato presso l’Ufficio Organi Istituzionali oppure scaricato dall’Albo Pretorio dell’Ente collegandosi al sito www.provincia.asti.it

Asti, 11 febbraio 2020

Comunicato stampa n. 17 dell’ 11 febbraio 2020

Avviso
Attachment format pdf
Download