Attività di contenimento della specie cinghiale

Published on 30 May 2022 • Caccia
 

Manifestazione di interesse ad essere inseriti nell'elenco dei soggetti che attuano le operazioni di contenimento finalizzate al depopolamento

La Regione Piemonte ha disposto, con il Decreto del Presidente della Giunta regionale 15 marzo 2022 n. 15 (punto 2.5.6) e s.m.i., la predisposizione di un apposito elenco dei proprietari o conduttori dei fondi appositamente formati e muniti di licenza di “porto di fucile ad uso caccia”, delle guardie venatorie volontarie e dei cacciatori nominativamente individuati in possesso di specifica formazione, affinché possano essere attuate operazioni di contenimento finalizzate al depopolamento per effetto di puntuale richiesta di intervento da parte dei proprietari o conduttori dei fondi interessati.

Il depopolamento potrà avvenire sia mediante l’attività di gestione dell’impianto di cattura dei cinghiali tramite gabbia o recinto, che l’attività di contenimento mediante abbattimento.

Per ogni intervento di urgenza è prevista la possibilità di incaricare un massimo di due coadiutori tra le figure sopra indicate.

I soggetti interessati ad essere inseriti nell’elenco regionale devono essere in possesso dei requisiti di cui alla D.G.R. 1 marzo 2019, n. 20-8485 e s.m.i. “L. 157/1992. L.r. 5/2018. Disposizioni in materia di prevenzione dei danni causati dalla fauna selvatica e dall'attività venatoria alle produzioni agricole, indicazioni operative alle Province e alla Città metropolitana sul controllo del cinghiale in capo a proprietari o conduttori dei fondi e disposizioni sul prelievo venatorio sui terreni coperti in tutto o nella maggior parte di neve”.

Gli interessati dovranno compilare e trasmettere alla Provincia di Asti il modulo di richiesta “Richiesta inserimento in elenco regionale per contenimento cinghiali”, completo dell’informativa per il trattamento di dati personali.

La trasmissione della manifestazione di interesse potrà essere inviata:

Corre obbligo informare che i nominativi ed i riferimenti (cellulare e indirizzo di posta elettronica) dei soggetti che rispondono ai requisiti richiesti saranno pubblicati dalla Regione Piemonte in un apposito elenco a disposizione dei proprietari e conduttori di fondi.

Tale elenco verrà aggiornato a cadenza quindicinale per consentire al maggior numero di soggetti, anche formati successivamente alla pubblicazione del presente decreto, di attuare interventi di urgenza.

Ordinanze, normative e FAQ: https://www.regione.piemonte.it/web/amministrazione/regione-utile/contenimento-della-peste-suina-africana