Regione Piemonte

Caccia, pesca e tartufi

Ultima modifica 27 febbraio 2018

In ottemperanza alla normativa nazionale e regionale in materia di caccia, la Provincia svolge attività di protezione della fauna selvatica e di gestione del prelievo venatorio.

Le azioni che si intende mettere in campo in tema di pesca sono improntate sia a valorizzare le caratteristiche degli ambienti acquatici provinciali sia a coinvolgere i soggetti che intervengono, a vario livello e titolo, nella gestione degli ambienti naturali. L'attività aulieutica dovrà essere improntata alla valorizzazione delle caratteristiche dei nostri ambienti acquatici, alla loro tutela e congruenza con la pesca sportiva.

La conservazione del patrimonio tartufigeno astigiano unitamente ad una corretta e razionale gestione dell'attività di ricerca rappresentano gli obiettivi prioritari che la Provincia di Asti intende perseguire. Verranno pertanto sostenute attività di studio, ricerca e sperimentazione applicata, iniziative promozionali, formative, colturali e di valorizzazione dei tartufi; nonchè attività formative e di potenziamento di tartufaie naturali di tuber magnatum pico e in più in generale interventi per la valorizzazione del patrimonio tartufigeno.

L'Amministrazione intende tutelare l'alta vocazionalità del territorio della nostra Provincia alla produzione del tartufo bianco pregiato, riscontrata, tra l'altro, dal numero di tessere rilasciate ai ricercatori astigiani e dalle tartufaie controllate/coltivate presenti sul territorio.