Regione Piemonte

Diritto allo studio

Ultima modifica 8 marzo 2018

Diritto allo studio - L.R. 28/2007 Piano provinciale di interventi in materia di diritto allo studio

In Piemonte in coerenza con la Legge regionale 28/2007 "Norme sull'istruzione, il diritto allo studio e la libera scelta educativa", a seguito di un articolato processo e confronto in sede di Conferenza Regionale per il diritto alla studio e la libera scelta educativa, il Consiglio regionale ha approvato il Piano Triennale 2012-2014, come previsto dalla stessa legge 28, che delinea il programma di interventi e l’assegnazione di contributi per l'espletamento di funzioni e l’erogazione di servizi che garantiscano l'assolvimento dell'obbligo scolastico e la piena fruizione del diritto allo studio. Il Piano Triennale tende all'arricchimento dell'offerta formativa, sostiene la lotta all'insuccesso e alla dispersione scolastica, e persegue la priorità dell'integrazione degli alunni in situazione di svantaggio o di disagio socio-culturale, unitamente alla promozione del merito e delle eccellenze.
La Legge 28/2007 individua nelle Province gli enti che devono predisporre il Piano annuale di intervento per favorire nel proprio ambito territoriale il coordinamento delle azioni previste. La priorità che la Provincia persegue in materia di diritto allo studio è prioritariamente il sostegno all’handicap, con livelli di compromissione delle abilità gravi/gravissimi, negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado e, compatibilmente con le risorse assegnate, in tutte le scuole di ogni ordine e grado.
Con D.G.P. n. 204 del 17 dicembre 2013 pertanto è stato approvato, secondo il disposto dell'articolo 30 della legge regionale, il Piano provinciale degli interventi in materia di diritto allo studio anno.

ANNO 2013
Piano istruzione 2013 (113.79 kB)

Moduli per il preventivo 2017:
rendiconto Enti

rendiconto scuole

Qualifiche Triennali 2014/2015
Per quanto concerne l’ offerta sussidiaria integrativa di qualifiche triennali per l’ a.s. 2014/2015 in regime di sussidiarietà integrativa, ex. art. 2 comma 3 del D.P.R. n. 87 del 15/03/2010 non ci sono state richieste di attivazione di nuovi o diverse qualifiche rispetto a quelle autorizzate con la D.D. n. 385 dell’8.7.2011.

Articolazioni e opzioni A.S. 2014/2015
Da parte degli Istituti Tecnici e Professionali della provincia di Asti sono pervenute richieste di nuove articolazioni e opzioni recepite con Delibera di Giunta del Commisario Straordinario n° 194 del 12 dicembre 2013.
Tali richieste sono state recepite dalla Regione Piemonte con la D.G.R. n. 15-7045 del 27 gennaio 2014 sotto riportata.
A norma dell'art. 3 della Legge 28/7/1967, n°. 641, la Provincia di Asti partecipa alla gestione dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e la Valle d'Aosta, supportandone i costi in maniera proporzionale e predefinita.
 

Contatti

Responsabile dell'Ufficio: TRAVASINO Dott.Marco

telefono: 0141433353  

e-mail: assistenzascolastica@provincia.asti.it

orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle ore 13,00