Regione Piemonte

L'Agenzia per la mobilità piemontese

Last update 28 February 2018

L'Agenzia della Mobilità Piemontese - con sede a Troino - dal 2016 è l'ente responsabile della mobilità collettiva su tutto il territorio piemontese. E' nata nell'anno 2003 come Consorzio ed è un Ente pubblico di interesse regionale in cui i vari Enti del territorio hanno rappresentatività e peso diversi, nel dettaglio:

– la Regione Piemonte: 25%;
– il Bacino della Città di Metropolitana di Torino: 36% di cui 25% Città di Torino - che ricomprende tutto il territorio provinciale e di città metropolitana di Torino;
– il Bacino Sud: 13% - che si compone della Provincia di Cuneo e dei Comuni maggiori;
– Enti del Bacino Nord-Est: 15% - che ricomprende le quattro Province del nord del Piemonte con i propri Comuni capoluoghi;
– Enti del bacino Sud-Est: 11% - composto da Provincia di Asti e di Alessandria, Comune di Asti e Alessandria oltre che Comune di Casale.

Missione: L’Agenzia ha l’obiettivo di migliorare la mobilità sostenibile sul territorio regionale, ottimizzando il servizio di trasporto pubblico urbano, extraurbano e ferroviario, con le seguenti attività:

  • Pianificare le strategie di mobilità,
  • Programmare gli sviluppi del servizio pubblico:

           - infrastrutture, veicoli e tecnologie di controllo,

           - quantità e qualità del servizio,

           - risorse per le operazioni e gli investimenti,

  • Amministrazione:

          - del sistema tariffario

          - dei contributi degli Enti Locali Associati

          - dei contratti con le Aziende di trasporto in carico ai servizi per la mobilità

          - della comunicazione e dell’informazione ai cittadi

Atto costitutivo: la L.R. 1/2000 all'art. 8 enuncia che "Al fine di coordinare le politiche di mobilità nell'ambito regionale la Regione insieme agli enti locali interessati, promuove, aderendovi, la costituzione di un ente pubblico di interesse regionale. L'ente pubblico assume forma di consorzio e la denominazione di Agenzia della mobilità piemontese. Obiettivo primario dell'Agenzia è stabilire e mantenere il coordinamento dei servizi di trasporto su gomma in relazione a quelli su ferro .... l'Agenzia della mobilità piemontese favorisce l'adesione dei comuni o unioni di comuni aventi popolazione superiore ai 15.000 abitanti non già soggetti di delega. Il consorzio gestisce tutte le funzioni trasferite o delegate in materia di trasporto pubblico degli enti aderenti ed in particolare quelle di programmazione unitaria ed integrata del sistema della mobilità e dei trasporti, di attuazione della programmazione e di amministrazione dei servizi di trasporto pubblico locale di competenza degli enti aderenti, ed è la sede ....  dell'intesa territoriale in termini di programmazione a lungo termine. Si intende con programmazione non solamente la pianificazione degli itinerari delle varie linee di trasporto pubblico, bensì anche il numero di corse giornaliere per ciascuna linea e gli orari delle stesse. La possibilità di interscambio tra i diversi mezzi di trasporto attraverso una programmazione coordinata costituisce una linea guida della programmazione stessa. Le variazioni di orari o modalità di servizio delle linee su gomma sono deliberate dall'Agenzia per la mobilità piemontese, previa consultazione di tutti i soggetti consorziati interessati dal servizio stesso. Gli enti aderenti possono esercitare attraverso il consorzio ulteriori funzioni di propria competenza in materia di mobilità. La convenzione e lo statuto del consorzio disciplinano, in particolare, gli organi e le relative competenze, i rapporti tra gli enti aderenti al consorzio, la quota di partecipazione dei medesimi in funzione dei servizi conferiti, le risorse finanziarie e la dotazione organica del personale".

La Provincia di Asti ha aderito nel corso del 2016 all'Agenzia per la Mobilità Piemontese, con la quale attualmente collabora nella gestione locale dei tutte le competenze in capo all'Agenzia stessa. Il peso e la rappresentatività politica dell'Ente è invece espresso nel'ambito del Bacino Sud Est, di cui fa parte, oltre che nei rapporti diretti con Regione e Agenzia.

 Al ruolo tecnico imprescindibilmente svolto dalla Provincia, si aggiunge la prospettiva di un rafforzamento e potenziamento della competenza in ambito di:

  • gestione delle attività di mobility managment, promozione del TPL in scuole e luoghi di lavoro,
  • campagne di comunicazione pubblica sul buon uso del TPL,
  • monitoraggio del grado di utilizzo delle linee e della dinamica del rapporto offerta-domanda,
  • rilevazione della soddisfazione dell'utenza e raccolta di suggerimenti/proposte,
  • valutazione dell'idoneità dei percorsi e delle loro eventuali variazioni.

 

Rif.: Uff. Trasporto Persone, Viale alla Vittoria n. 119 piano 1°, 14100 ASTI

tel. 0141.433455 - e-mail: trasporto.persone@provincia.asti.it